Vivi&Scrivi

C'è chi scrive per vivere e chi vive per scrivere
non faccio né l'uno né l'altro, semplicemente scrivo quello che sento
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  Accedi    
La speranza è il peggiore dei mali, perchè prolunga il tormento degli uomini - Friedrich Nietzche -

Condividi | 
 

 FORMI-CAIO, TIZIO E SEMPRONIA

Andare in basso 
AutoreMessaggio
wagena
utente
utente
avatar

Femmina
Numero di messaggi : 107
Località : Un bosco sul mare
Umore : pestifero
Punti : 21
Data d'iscrizione : 23.04.08

MessaggioTitolo: FORMI-CAIO, TIZIO E SEMPRONIA   Gio Lug 24, 2008 8:18 pm


Domenica 20 Luglio, giornata grigia, afosa, calma piatta di vento. Dalla collina si vede il mare bianco, i contorni della città sono offuscati, i palazzi paiono fantasmi.
.
Ho finito di accudire i gatti, copertine pulite, coppettini lavati, sabbia igienica cambiata, carezze a volontà e giochi con spago e palline di carta. Shanzi, la gatta da riporto, aspetta che le tiri la pallina, la rincorre, la prende in bocca e poi la posa ai miei piedi, si accuccia, mi guarda, miagola e aspetta che glie la ritiri. Ha gli occhi che guìzzano nell'attesa, continuerebbe così all'infinito. Melampo invece, ama giocare con l'acqua e gli ho lasciato un filo aperto dal rubinetto , infatti adesso sta cercando di ''acchiappare l'acqua'' che scorre tra le zampe e le fauci semiaperte.
.
Gli altri gatti sono tutti in panciolle, sdraiati ad osservare. Tutti meno Beluga, il capo, che, come al solito, non lascia quetare la moglie Nutella neanche un po', si avvicina furtivo e la prende per la collottola, lei pare indifferente e lo lascia fare, senza collaborare nè fuggire. Sorrido perchè assomiglia a quelle vignette dove le mogli coi bigodini leggono mentre i mariti le scopano pensando alle altre.
.
Nel pollaio ho cambiato la paglia, preso le uova appena deposte e cambiato l'acqua...anche le galline e i galli sono sistemati. Vedo però che Casanova, il vecchio gallo, ha un problema: il rostro di una zampa è troppo cresciuto, si è ritorto e gli si è conficcato dentro la carne. Lo acchiappo e guardo. In effetti ha un buco con infilata la punta di corno. Delicatamente la estraggo, poi sposto il rostro verso l'esterno, che non possa più conficcarsi . Succede questo perchè ormai è vecchio, non combatte più, è diventato sedentario e non consuma le armi .
.
Beh , penso...ora mi metto un po' a dipingere, mi rilassa molto dipingere nel silenzio del bosco. Apro il box dove tengo i colori , le tele e il cavalletto e......sorpresa!!! Invasione di formiche . Sono dappertutto, alzo le tele e... sotto milioni di larve , comincia un fuggi fuggi generale, ogni formica cerca una via di fuga portando in bocca una larva da salvare. Faccio un po' di tramestìo per far capire loro che no, quello non è il posto giusto per fare un nido, che c'è tanto spazio fuori e che si, proprio si, quello è il mio spazio. Lascio il box aperto e dopo tre ore tutte le formiche sono fuggite portando le larve altrove.
Tre ragni pendono dal soffitto, vanno su e giù come uno Jo-Jo, pare si divertano a guardare la scena.
.
Ormai si è fatto troppo tardi per iniziare un quadro, al massimo posso stendere lo sfondo , ma ci rinuncio. Inizia a piovigginare, sarà meglio che mi avvii verso casa. Ma ho una sporta con gli abiti agricoli da lavare, le uova , le zucchine e un cesto pieno di squisite prugne appena raccolte.
.
Chiamo il radiotaxi, che arriva in cinque minuti al Santuario. Il taxista mi osserva dallo specchietto, mi studia, poi squilla il suo cellulare...lui risponde...un breve colloquio...e poi inizia a raccontarmi la sua vita. Che è separato, che vive con la sua vecchia madre... io lo sto a sentire mentre penso - e ti pareva , sti uomini mammoni, prima stanno con la madre sino a quarant'anni, poi si sposano, poi si separano e tornano dalla madre, incapaci di vivere da soli.
.
Lui è logorroico, dice che è un appassionato di astronomia e che ha un telescopio... io gli rispondo che anche a me piacerebbe avere un telescopio e che più volte ho pensato di comprarlo e posizionarlo nel bosco per osservare gli astri. Lui precisa che ce l'ha ma lo deve ancora montare, che è andato avanti due anni a prendere una rivista settimanale a dieci euro la settimana , con allegati i pezzi del telescopio. Ora ha finito la raccolta, ha tutti i pezzi. Faccio un rapido calcolo mentale.. 10 euro la settimana per due anni...Ahahahah!!! Ma quanto gli costa sta cosa....e gli chiedo sadicamente - Ma...è capace a montarlo??- Lui risponde...spero di riuscirci. Nel frattempo siamo quasi arrivati . Gli dico, vuole delle uova fresche? E lui ...uova fresche?? Siiii!! Quanto me le mette?? Ahahahaha!!! Niente, rispondo, glie le regalo. Lui chiama subito sua madre al cellulare e gli dice...mamma, tra poco arrivo, una signora mi ha dato delle uova fresche. Senta, gli dico, vuole anche dei zucchini e delle prugne? Siiiiiii, fa lui, si, ma allora non le faccio pagare la corsa. Io rispondo, no , la corsa la pago, sennò non sarebbe un regalo, quant'è?? Ecco, si faccia fare una bella frittata da sua mamma. Buona seeeera....
.
Scendo e mi avvio al portone...Simba mi ha già sentita e comincia a miagolare impaziente...sorrido mentre salgo le scale e penso che un tipo così , secondo me, non riuscirà mai a montare nemmeno un telescopio .


23.07.2008
Torna in alto Andare in basso
http://oceanisocchiusi.spaces.live.com/
 
FORMI-CAIO, TIZIO E SEMPRONIA
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Vivi&Scrivi :: VIVI&SCRIVI MEDITANDO :: PAGINE DI DIARIO-
Vai verso: